FUNE DI VINCOLO

SI PRECISA CHE QUANTO ESPOSTO NEGLI ARTICOLI NON RAPPRESENTA, E NON PUÒ RAPPRESENTARE, NÈ LE POSIZIONI DELLA SEZIONE DI ROMA NÈ TANTOMENO QUELLE DELL'ASSOCIAZIONE, MA COSTITUISCONO MERAMENTE OPINIONI RIFERIBILI AL SOLO AUTORE.

Buon Anno

Le rivoluzioni politiche ed economiche sono piccole rivoluzioni: semplici mutamenti di macchina. La nuova  macchina viene montata e revisionata e gira e il grosso della operazione è compiuto! Una rivoluzione vera, assai più complessa, è quella che ha per obbiettivo di rimettere a punto la vita segreta di ogni anima. Non si tratta più di revisioni ma di vizi e virtù, richiami profondi e debolezze, di povere speranze che ci sono così care.

Un cuore ermetico, un’anima, e le sue crisi segrete, i suoi slanci, i suoi crolli, gli affetti di un corpo e  i suoi decadimenti, le paure che si nascondono con tanta fatica, la lotta incerta e oscura che è la felicità: ecco la vera rivoluzione. Recare luce ove è ombra, aiutare a rialzarsi chi sta cadendo, reinsegnare a   pensare cose diverse da un corpo, dominare l’imperfetto, elevarsi verso il meglio. Questa è la rivoluzione che può portare una gioia ma che incute tanta paura. Noi tutti avanziamo tra enigmi.

Chi ci inganna? Chi si inganna? Chi si cerca di ingannare?
Ciascuno tenta di illudersi, di lusingare gli altri, mediante semplificazioni e capriole più o meno agili. Ed è in mezzo a queste scappatoie che occorre avanzare. Nelle ore di solitudine noi guardiamo il nostro vero “io” ed esso ci dice chi lo possiede, cosa lo opprime, cosa lo tenta e cosa potrebbe elevarlo se sulle sue vele invisibili spirasse il vento del vero. E’ allora che pensiamo alla moltitudine di vele immobili nell’attesa di un fremito d’aria che, prima impercettibilmente e poi con forza fremente, le spinga a fendere l’aria e l’acqua. Ma le barche sono pesanti e tutto è silenzio.

Possa quel soffio raggiungere e sospingere le nostre anime e rianimarle, insegnando che l’esistenza può essere bella, pura e grande dopo tutte le debolezze e le disillusioni.
Possa quel vento far nascere da questi cuori secchi e intorpiditi il tepore della primavera. Respirare..., riprendere a credere alla virtù, alla bellezza, alla bontà, a un amore... Sentire, attorno a sé, sulle onde, mille altre vele, gonfie di vento portate da uno stesso soffio verso la stessa chiamata.
Quando il mare sarà solcato da questo biancore vorrà dire che, portata da questa flottiglia di anime, la vera Rivoluzione sarà in marcia.

Buon Anno.

A.N.P.d'I. sez. di Roma

Via Sforza, 5
00184 - Roma - Italia
Tel.: (+39) 06 47.45.811
e-mail: anpdi.sezroma@gmail.com

Orario sezione

Martedì e Giovedì
dalle ore 18.00
alle ore 20.00